FESTA DELLA BEFANA

La Befana a Quercia

porta sempre una gran festa,

tanta gente in allegria

nella piazza e per la via;

per veder la “Grande Calza “

scender giù dal campanile

che di storia ne ha già tanta,

ma è ancora bella e giovanile.

Nel cielo colorato

da mille palloncini

vola la pace in tutto il mondo

nei messaggi dei bambini.

Tante befane per il borgo

giunte qui per il concorso,

ma per eleggere la più carina

ci vuole una bella sfilatina…

E allora via con le scope

motorizzate o di saggina,

con la gonna della nonna

e una bella parrucchina.

Di 100 Befane solo la prima

farà un viaggio da regina

alcune saranno premiate

con dolci, salame e farina;

infine tutti i bimbi avranno

una ricca calzina

di noci, caramelle

e qualche altra sorpresina.

Don Roberto è il promotore

e lo aiuta Nostro Signore

a organizzar la festa:

con l’arrivo dei Re Magi

e il bambinello fra le mani

intanto gira tutta Quercia.

Lo spettacolino

è un vero teatrino,

i giovani del paese

già preparano le scene,

poi tutti in fila indiana

per vedere la befana…

E qualche bambino stupito

si domanda e spera:

sarà proprio quella la casa

della befana vera?

Oh che befane belle

tra foto, baci e caramelle,

sgabei e vin brulè

e un ricordo dalle bancarelle.

Con il balletto,

il coro e il banchetto

è passata la giornata…

E per chi ha lavorato

ecco è pronta la tavolata,

per mangiare tutti insieme

e brindare alla paesana:

W la Festa del Paese

W W La Befana!!!

 

Roberta Rossi